Game Of Thrones - 4x10 - The Children

Da non crederci: anche quest'anno ce l'abbiamo fatta a finire la serie tv più sopravvalutata dalla scoperta del fuoco.

Si chiude una stagione caotica, la peggiore sinora a livello di coerenza narrativa.
Moltissime serie tv hanno avuto un drammatico cedimento verso la quarta stagione (True Blood, Dr House, Dexter, Pretty Little Liars ) (ahaha, no, ok, questa fa schifo dall'inizio), ma tutti questi 'incidenti di percorso' sono motivati: sciopero degli sceneggiatori, cambio di rotta nella trama principale, problemi di cast... (PLL fa schifo e basta).
Game Of Thrones, invece, si rivela per la prima volta per quello che è veramente: una serie estremamente sopravvalutata, sia a livello di scrittura (e ci arriviamo), sia a livello di regia.
Perché un solo pianosequenza non può salvare intere stagioni fatte di campo-controcampo-totale.
Cazzo, così si gira Beautiful, così si gira la vecchia tv, quella brutta. Non solo noi siamo abituati a ben altro, ma GOT stessa si vende come un prodotto tv dal budget e dall'impostazione cinematografica. Io non ho nessun problema ad accettare una CGI tremenda (non so se citare The Lost Room o Dr Who, fate voi), a patto che la serie tv stessa non si venda come la rivoluzione degli effetti speciali.

Ma procediamo con ordine.
Edge Of Tomorrow (Doug Liman, 2014)

COS'È: praticamente Groundhog D-Day.
Che, per altro, è un titolo decisamente migliore dell'italiano Senza Domani.

C'erano un sacco di motivi per non guardare questo film: un trailer abbastanza inutile, un regista un po' boh (Jumper), uno sceneggiatore molto molto meh (The Tourist), Tom Cruise (che a me comunque sta simpa, tipo che io sto ancora ridendo per Operazione Valchiria)(no, dai, seriamente: a me Rock Of Ages era piaciuto molto).
Per vederlo, invece, le ragioni erano decisamente meno, ma Emily Blunt ce l'ha fatta anche stavolta ed è riuscita a trascinarmi al cinema.

Il risultato sono stati 113 minuti estremamente godibili, se escludiamo gli ultimi venti, che si sono rivelati banali, pesanti ed inutilmente caotici.
E TENETE FERMA 'STA MACCHINA DA PRESA, DIO BONO.
Game Of Thrones - 4x09 - The Watchers on the Wall

No.
Davvero: no.
Perché io ho letto i libri, so tutto, non mi aspetto niente, MA ci vogliamo dare un minimo di credibilità a questa roba?
Giusto due recapponi fa, avevo suggerito in maniera no-spoiler come andava gestita, a mio avviso, la storyline della Barriera.
La riporto qui sotto, lasciando le cose ancora non successe in bianco (per leggerle, come sempre basta evidenziare il paragrafo).
La differenza principale con la linea narrativa tenuta dalla serie tv potrebbe sembrare la 'velocità di sviluppo', invece si tratta di coerenza interna: il fatto che questa battaglietta (sì, amici, battaglietta) dovesse avvenire tra la terza e la quarta puntata avrebbe evitato il grande fail che invece abbiamo visto.
Ebbene sì, caro, parlo di te: Giosnò.
Perché da quando è ritornato tra i Corvi è stato dipinto più come burocrate che come guerriero.
E mo' mi sfoderi delle movenze degne di Syrio Forel?
No, baby, non ci siamo proprio.
Ma procediamo con ordine.
Undateable (pilot, NBC)

COS'È: una nuova comedy targata NBC che non ne azzecca una dai tempi di Community.
Che infatti ha cancellato.

Siamo all'ennesima serie tv con le risate registrate in sottofondo.
Non vi dico la fatica nel superare questo aspetto, ma in fondo si tratta di una comedy simpatica.
Superficiale, telefonata, ma con qualche battuta carina: l'ideale per superare il Sahara di serie tv che ci aspetta nei prossimi caldissimi e vuotissimi mesi.
Maleficent (Robert Stromberg, 2014)

COS'È: il live action Disney sulla cattiva più figa che ci sia (Malefica, dico, non Angelina Jolie).

Cosa sappiamo di Malefica?
Non molto.
Fondamentalmente conosciamo il suo aspetto fisico (pelle verde, corna, mantello nero, bastone scaglia-incantesimi), la sua trasformazione e il suo odio profondo per Re Stefano e sua figlia Aurora.
Ma perché? Davvero è così permalosa da scagliare un maleficio eterno solo per il mancato invito ad un battesimo (festeggiamento che sappiamo tutti essere tra i più noiosi in assoluto)?
Mh, poco credibile.
Quindi?
Quindi la Disney ha deciso di spiegarci per filo e per segno chi è Malefica e perché si comporta così.
Il risultato? Tante belle idee frammentate, che non riescono a dare un senso di storia unita (e un po' troppo simile a Frozen).
Ma andiamo con ordine.
Game Of Thrones - 4x08 - The Mountain and the Viper

E dopo una settimana di pausina ci siamo: ecco a voi l'episodio più deludente ed emozionante allo stesso tempo.
Più deludente perché quelduellolì che tutti aspettavamo da quasi un mese dura meno di sette minuti e il resto della puntata è un'accozzaglia di azioni in fase embrionale, di momenti inutili e di storie che o non vengono citate o non vanno avanti di un millimetro.
Ma quei sette minuti... ah, signora mia, la soddisfazione.
Forse non avrei allungato di molto il duello (massimo 12-15 minuti in totale, non di più), ma avrei decisamente evitato la marea di inutilità precedente alla scena di Tyrion e Jamie.
Dice 'ma il discorso sugli insetti?'. Bellissimo, stupendo, perfetto.
E mo' vi spiego pure il perché.
Ma andiamo con ordine, 'che la sigla ci dice già molto su quali linee narrative andremo a vedere e io (da sempre parte del #TeamArya) non ho gioito particolarmente.
Godzilla (Gareth Edwards, 2014)

COS'È: probabilmente il film più brutto del 2014.
E no, non scherzo manco per il cazzo.

Ma quanto siete stronzi?
Ho letto ovunque recensioni di 'sto film e manco una che dicesse: 'Vale, fa schifo, non andare'.
Siete dei bastardi, eh.
E non iniziate con la storia che 'non tutti i film devono essere seri e realistici' perché uno dei miei monster movie preferiti è Mega Shark Vs. Giant Octopus.
Quindi se il film è costruito decentemente e rispetta tutti i crismi della serie B (budget, realizzazione, effetti, ecc...) io sono dispostissima a credere che un Megalodon sia in grado di spiccare un salto fuori dall'acqua e addentare un aereo in quota.
Ma così NO!
No perché Godzilla 2014 è stato venduto come un film 'realistico', in grado di farci dimenticare il disastro di Emmerich.
E invece sapete cosa vi dico? Che io mi sono divertita di più col Godzilla del 1998.